ARS ADELFIA

Associazione Culturale «Ars» Adelfia ha al suo attivo numerose iniziative che l’hanno portata alla ribalta nazionale per qualità ed impegno. Costituitasi il 13 ottobre 1989, l’Associazione ha lo scopo di diffondere principalmente la cultura e la pratica musicale tra i giovani e giovanissimi ma anche tutte le forme di cultura ad un pubblico più vasto. Nel 1990 si è insediata in una sede storica di proprietà del Comune di Adelfia in via Rutigliano n. 2 da tempo abbandonata e devastata da occupazioni abusive, dopo aver condotto una lunga e laboriosa opera di riattamento, permettendo il recupero della struttura e consentendone un ben più dignitoso impiego, beneficio di cui hanno goduto anche altri sodalizi del territorio. Dal 2001 l’Associazione Culturale «Ars» ha trasferito le proprie attività nei locali comunali di Corso Umberto I 119, un edificio destinato a Biblioteca Comunale, provvedendo a dotare la struttura di quanto è necessario a svolgere attività concertistiche e culturali aperte al pubblico, nonché di utili suppellettili che fanno tuttora parte del patrimonio che l’Associazione continua a mettere a disposizione. È stata altresì allestita una sala per le attività di danza. Nei locali della Biblioteca Comunale l’Associazione ha continuato ad operare fino al settembre 2007, data in cui sono iniziati i lavori di completamento della struttura. L’Associazione ha sempre dotato in modo permanente le sedi nelle quali ha operato di strumenti musicali di pregio quali pianoforti a coda e verticali a noleggio e strumenti elettronici e sistemi di amplificazione acquisiti grazie al contributo dei soci stessi. Nel marzo 2010, terminati i lavori di ristrutturazione della Biblioteca Comunale, l’Associazione ha potuto riprendere completamente le attività. La struttura ultimata nel marzo 2010 comprende un Auditorium completo anche di pianoforte a coda. La presenza di tali strumenti ha consentito nel corso della ultra ventennale attività l’esecuzione in sede di numerosi concerti, tutti offerti gratuitamente al pubblico, molti dei quali annunciati anche dalla stampa nazionale e replicati in altre sedi, altre località e nelle scuole del territorio, con notevole ricaduta a livello sociale e culturale.

Le principali iniziative di ampia risonanza e respiro per l’Associazione sono state:

  • La realizzazione di opere del repertorio musicale nazionale con costumi e scene, con cantanti ed orchestrali professionisti, replicate in altre cittadine della provincia di Bari.
  • L’organizzazione di cinque edizioni del Concorso Musicale Nazionale “Città di Adelfia”, rinominato nelle ultime due edizioni, con l’aggiunta della sezione - tecnica della Danza Accademica - Concorso Nazionale di Musica e Danza “Città di Adelfia”, iniziativa che ha visto confluire da ogni parte d’Italia centinaia di musicisti.
  • L’inaugurazione della Cappella privata “Angiuli” in via Valenzano ad Adelfia con la partecipazione dell’orchestra “Castel del Monte”. L’organizzazione dei saggi decentrati del Conservatorio “N. Piccinni” di Bari.
  • L’organizzazione delle esibizioni Post-Diploma delle classi del Conservatorio “N.Piccinni” di Bari.
  • L’organizzazione di lezioni dimostrative di tecnica della danza classica aperte al pubblico.
  • L’organizzazione di stages di danza classica tenuti da maestri russi e da esponenti dell’Accademia di danza classica di Roma.
  • La partecipazione a due annualità dei progetti P.O.N. della Comunità Europea in collaborazione con L’Istituto “Don Milani” di Acquaviva delle Fonti (Ba).
  • La collaborazione nella realizzazione di iniziative di altri organismi, enti, Associazioni ed Istituzioni sul territorio e fuori – Parrocchie, Scuole Elementari e Medie inferiori del territorio, Gruppo “Amici della strada”, Pro-Loco di Toritto (Ba), Associazione “Pleiade”, Associazione Donatori Sangue, Associazione “Il Melograno”, “Agesci”, “Ant”, Associazione “Auditorium” di Castellana Grotte (Ba).
  • Manifestazioni dedicate quasi esclusivamente ai giovani e ai giovanissimi, concerti/esibizioni di giovani musicisti locali.
  • L’organizzazione dell’apertura al pubblico della Biblioteca Comunale (anno 2005), con la catalogazione dei testi secondo la metodologia Dewey e la messa in atto di una serie di iniziative mirate a diffondere sul territorio l’idea della biblioteca come laboratorio e spazio libero e fruibile, l’accoglienza delle Scuole e l’allestimento di uno spazio per i giovanissimi anche in età pre-scolare.
  • L’organizzazione della riapertura, dopo i lavori di completamento, della struttura Biblioteca/Auditorium in Corso Umberto I 119.
  • La riclassificazione dei testi in un sistema informatizzato secondo lo standard internazionale OPAC per la pubblicazione su Internet del catalogo della biblioteca, coordinando l’opera dei volontari del Servizio Civile Nazionale.

L’Associazione è inserita nell’Annuario della Musica come entità organizzatrice di concerti, concorsi e importanti manifestazioni. Tutte le iniziative sono state realizzate con notevole impegno volontario e al di fuori di qualsiasi logica di ideologia politica e/o di profitto, con l’unico scopo di valorizzare la nostra cittadina tramite la diffusione della cultura in alternativa, ma non in contrasto, con una visione prevalentemente folkloristica fatta di bande e feste patronali. L’Associazione Culturale «Ars» organizza corsi di Pianoforte, Canto lirico e leggero, Violino, Chitarra classica e moderna, Teoria musicale, Canto corale e Danza accademica classica e contemporanea. In oltre un ventennio di attività, grazie alla serietà, all’entusiasmo e all’impegno di tutti i soci e del Consiglio di amministrazione, l’Associazione ha ricevuto ampi consensi e riconoscimenti da parte di personalità di spicco in campo musicale. L’albo d’oro dell’Associazione è costituito da tutti gli allievi dei corsi, molti dei quali adesso maestri, che hanno potuto accedere ai corsi statali di musica del Conservatorio e sono risultati vincitori di Concorsi Nazionali ed Internazionali. Essi hanno seguito parallelamente brillanti percorsi scolastici e sono diversamente impegnati nelle Accademie di perfezionamento più prestigiose d’Italia, in carriere concertistiche ad ampio respiro e in esperienze lavorative di eccellenza in Italia e all’estero. L’albo d’oro include altresì i giovani diversamente abili che attraverso la pratica dello strumento e la forte componente di aggregazione e socializzazione che la vita associativa ha dato loro, sono riusciti a sviluppare e mettere a frutto le proprie abilità. Grazie al percorso intrapreso nei corsi offerti dall’Associazione «Ars» più di 45 unità hanno integrato le classi di strumento, di Canto e di Musica d’insieme del Conservatorio N. Piccinni di Bari. Gli allievi diplomati prevalentemente nelle classi di Pianoforte ma anche nelle classi di violino e di canto sono 11 e, tenendo presente che un Corso di Conservatorio si articola nell’arco di 10 anni, il traguardo raggiunto risulta degno di nota. 18 sono attualmente gli allievi inseriti nelle classi di Conservatorio a vari livelli (corsi inferiori, intermedi ed avanzati) e anche questo dato merita attenzione. Gran parte degli allievi sono seguiti dai maestri dell’Associazione dall’inizio alla fine del loro iter e a loro viene offerta la possibilità di esibirsi in pubblico nei momenti importanti del percorso, iniziativa questa che favorisce notevolmente il loro successo anche scolastico e soprattutto la loro crescita poiché sin da piccoli vengono preparati ad affrontare con serenità le situazioni più difficili e ricevono gratificazione per il loro impegno. Anche il gruppo degli allievi delle classi di danza accademica classica e moderna conta tra le proprie fila allievi molto dotati, alcuni dei quali hanno anche avviato un percorso di ingresso nelle Accademie più prestigiose d’Italia (Roma e Teatro alla Scala), percorso più arduo anche perché richiede scelte di vita impegnative e definitive. Tuttavia, all’interno dell’Associazione «Chorea danza», che agisce sotto il coordinamento artistico dell’Associazione Culturale «Ars», si è costituito un corpo di ballo che ha già avuto buone possibilità di espressione anche al di fuori del contesto associativo, in contesti scolastici e in progetti importanti in ambito teatrale.

Loading...
Loading...